Passa ai contenuti principali

Peperonata

Un contorno ricco, dal sapore eccezionale, ottenuto con verdure di più tipi dove spiccano i peperoni. Buono ricco di vitamine e sali minerali questo contorno è molto apprezzato in tavola. Vediamo come fare la peperonata.

Dosi per 6-8 persone

Ingredienti:

Patate 5  di  medie dimensioni
Melanzana 1 (media)
Carota 1
Sedano 1 gambo
Zucchine 2
Pomodorini 2
Peperoni 4 (due rossi e due gialli)
Prezzemolo, olio, sale e pepe.

Tagliare le patate a cubetti medi e metterle a rosolare in un ampia padella anti-aderente con dell'olio per circa 10 minuti. Aggiungere la carota il sedano la melanzana e le zucchine tagliate a tocchetti: Salare pepare e far cuocere senza coprire rimestando spesso.
Sulla fiamma viva del fornello far rosolare i peperoni bruciacchiare la buccia fino a farla diventare scura.
Una volta abbrustoliti i peperoni toglierli dal fuoco, sbucciarli togliendo la pellicina, tagliarli a strisce e aggiungerli al resto del contenuto.
Lasciar cuocere per circa 30-40 minuti. Evitare di coprire almeno i primi 20 minuti di cottura e aggiungere un po' d'acqua solo se necessario per evitare di far "squagliare" le verdure.
Aggiungere il prezzemolo tagliato finemente, mescolare e servire in tavola la vostra peperonata.


Peperonata (Foto Mara  Mencarelli)

Commenti

  1. Che bontà! Peccato che io digerirei dopo un mese :-(

    RispondiElimina
  2. buonaaaaaaaaa..... con due o tre panini per fare scarpetta
    monica

    RispondiElimina
  3. Non mi fa impazzire...troppo pesante da digerire...:D

    RispondiElimina
  4. No ragazzi con i peperoni abbrustoliti e spellati la digerisco anche io che sono ipocloridica ed ho un cacchio di morbaccio di Chron...certo non ve la consiglio di sera ...
    Monica si con tanto pane scrocchiante

    RispondiElimina

Posta un commento

Lasciate un commento: Grazie :-)!!!

Post popolari in questo blog

Cover personalizzata per smartphone

La moda e le tendenze  ci hanno reso più attenti non solo per quanto riguarda l'abbigliamento ed il design, ma anche per tutta una serie di prodotti che un tempo non destavano molta attenzione. Sto parlando delle cover e delle custodie per tablet e smartphone prodotti tecnologici che appartengono alla nuova era del 2000. C'è chi si accontenta di cover e custodie tablet e laptop semplici e dozzinali e chi invece ama i prodotti più ricercati. Una cover personalizzata per smartphone avrà sicuramente un impatto più gradevole, potremo sentirla nostra ed anche farla diventare un bell'oggetto che  ci ricorda qualcosa, un 'icona della nostra vita se la personalizziamo con una foto ad esempio, di un viaggio, o in coppia con una persona per noi importante. 


Cover personalizzata per smartphone: tante idee  Se cercate un'idea d'autore e volete entrare in possesso di una cover personalizzata per il vostro smartphone potrete avvalervi di siti on line che offrono questo stup…

Divani letto con penisola: modelli, consigli e cenni storici

Il primo divano nella storia fu creato nel Paleolitico in seguito all'esigenza delle popolazioni di posare da qualche parte il loro pesante strumento di lavoro,  erano realizzati  in pietra. Solo più tardi si pensò di usare altri materiali, quali il legno e  il metallo, per rendere questo supporto più comodo e consono alla sua funzione. Entrato nella Storia, l'uomo iniziò a pensare che tanto lusso fosse destinato esclusivamente a una classe d'elite. I primi ad usufruire dei divani, furono i Faraoni dell'Antico Egitto e per un certo tempo,  il divano rimase una comodità riservata unicamente alla classe governante. Durante il Medioevo, gli Ottomani rivoluzionarono completamente il concetto di divano il quale divenne di uso comune, sia nelle classi  ricche che tra la popolazione benestante. Durante il governo di Luigi XV di Francia, i cittadini riuscirono finalmente ad ottenere il loro tanto agognato divano,  ma  solo  nel 1941  divenne di uso comune e destinato a tutti…

Salsa cubana e gestualità: come imparare a muoversi

I Balli caratteristici  del Caraibe sono numerosi, oltre alla ben nota salsa, derivante dal  Son, nelle sue varianti: Cubana, Portoricana, Losa Angles e New York Stile, troviamo la romantica Bachata e il Merengue di provenienza domenicana, inoltre vanno ricordati i  balli folcloristici provenienti da Cuba quali la Rumba e l'Afro. Il  più giovane e moderno dei balli che sta spopolando in Cuba è sicuramente il reggaeton, qualunque sia il genere danzario che decidiamo di ballare e interpretare è buona norma perfezionare il proprio stile grazie a dei corsi specifici di gestualità. Attualmente i corsi digestualità o portamentoesistono sia al femminile che al maschile, anche se, tendenzialmente sono in prevalenza corsi al femminile, mentre gli uomini di solito frequentano sporadici stage di gestualità. A mio avviso l'uomo ha maggior difficoltà, rispetto alla donna ad acquisire determinati movimenti corporei. Nei corsi di gestualità femminile di salsa cubana, si insegna l'uso del c…