zanox

giovedì 14 giugno 2012

La ginnastica secondo la federazione

La ginnastica è uno sport che prevede l'esecuzione da parte degli atleti di sequenze più o meno lunghe di movimenti che richiedono forza, elasticità e abilità di coordinazione. La ginnastica è sicuramente uno degli sport più antichi esso si è sviluppato a partire dagli esercizi che i soldati dell'antica Grecia eseguivano per mantenersi  in forma ed essere abili nelle battaglie e nelle loro sfide a cavallo.
La Federazione disciplina le attività di ginnastica artistica, ritmica, aerobica, generale, trampolino. 
Qualunque tipo di ginnastica si desideri praticare la si può svolgere a livello dilettantistico per mantenersi in forma o altamente professionale ossia in modo agonistico. Per ginnastica in senso generico indicheremo tutta una serie di esercizi messi a punto per mantenere scioltezza fisica e un buon tono muscolare. Può essere praticata ad ogni età eseguendo  esercizi differenziati a ritmi più o meno sostenuti e con sequenze limitate  potendo adattarla anche ad anziani, bambini e donne in gravidanza.

La ginnastica artistica è  presente fin dalla prima edizione dei giochi olimpici. La ginnastica artistica è suddivisa in maschile e femminile sia per la tipologia di esercizi ma anche per le diverse caratteristiche messe in risalto dagli stessi quali   forza e coordinazione per gli uomini,  leggerezza ed elasticità nonché eleganza per le donne. Di solito gli esercizi vengono eseguiti con attrezzi come il cavallo con maniglie, le parallele o la sbarra, inoltre è  prevista anche la prova al corpo libero.




La ginnastica ritmica è  disciplina olimpionica dal 1984 ed è riservata solo alle donne e, a differenza di quella artistica, prevede esercizi a corpo libero, compiuti  con accompagnamento musicale, da eseguirsi però con l'ausilio di 5 attrezzi:
la palla, il nastro, le clavette, la fune ed il cerchio. 
Nell'esibizione classica la ginnastica ritmica dà molto risalto ad aspetti derivanti  dalla danza, questo si evince sia nell' estetica dei movimenti che nelle coreografie.

Il trampolino elastico è più recente ed è diventato sport olimpico nel 2000 (olimpiadi di Sidney). prevede che gli atleti eseguano una serie di evoluzioni acrobatiche in volo, questo avviene mediante l'uso di  i ginnasti un tappeto elastico utilizzato per eseguire  salti mortali e carpiati seguendo un programma obbligatorio ed uno libero. Sono previste  gare di trampolino sincronizzato non presenti alle olimpiadi, in cui gli atleti devono cercare di curare la sincronizzazione del loro esercizio e l'aspetto coreografico. I

4 commenti:

  1. Le mie piccolette han fatto ginnastica artistica per un anno... mio marito ha diversi ginnasti in famiglia, uno dei cugini è stato anche alle Olimpiadi. Però a me l'ambiente non piaceva troppo (hanno una delle squadre migliori però c'è una competitività che nei bambini non trovo giusto stimolare troppo) così, approfittando della scuola e i pomeriggi sempre occupati...zac, ho smesso di portarle... Che carogna sono! :-)

    RispondiElimina
  2. Gli ambienti sportivi spesso "non sono il massimo" c'è competitività alle volte sana altre no....ma lo sport è altamente formativo per i giovani ...se a loro piaceva perchè non portarle?

    RispondiElimina
  3. Io da piccola sono passata dal judo alla ginnastica ritmica... forse era per quei mie trascorsi che non mi sono mai sentita a mio agio tra quelle bambine che con un nastro in mano si atteggiavano a piccole donne. Sono durata pochissimo, giusto il tempo di rovinarmi per sempre l'arcata della schiena, dopodiché ho preferito il nuoto!

    RispondiElimina

Lasciate un commento: Grazie :-)!!!

Follow by Email

V. B. lw

buzzoole code Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...