Passa ai contenuti principali

Hip Hop, dancehall e b-boying caratteristiche e origini comuni.

L'hip hop è un movimento culturale che ha origine  nelle comunità Afroamericane e Latinoamericane del Bronx, quartiere di New York,  intorno all'anno 1970.La parola Hip hop è stata coniata da due Dj americani. Il fulcro del movimento è stato sicuramente rappresentato dai Block party, sostanzialmente delle feste di strada, in cui i giovani afroamericani e latino americani interagivano suonando, ballando e cantando.  Questo fenomeno che va sotto il nome di Hip Hop ha varcato velocemente i confini territoriali, grazie alla diffusione tramite i mezzi mediatici. In seguito questa nuova tendenza ha generato un vasto fenomeno sia commerciale che sociale, investendo il settore musicale, della danza, dell'abbigliamento.
Diverse influenze culturali che hanno trovato il loro modo di esprimersi all'interno delle varie discipline dell'hip hop, come ad esempio il repping, musica funk e soul, alcune tradizioni ci provengono dai caraibi e trovano le loro origini nello schiavismo, anche se l'influenza maggiore di questa cultura danzaria e sociale ci proviene  dal genere musicale giamaicano chiamato Dub il quale  prende le sue originina dalla musica reggae nel periodo degli anni 60 negli.
King Tubby diede vita a versioni strumentali di dischi reggae famosi che interpretavano  le esigenze dei locali da ballo, presto ci si accorse di come chi ballava  rispondesse meglio a particolari brani ottenuti con percussioni intense e forti linee di basso. Dopo poco, alcuni musicisti diventarono popolari performer in questo particolare genere, attualmente questa tradizione  viene chiamata musica Dancehall.  
Nel 1990 gli immigrati giamaicani portarono il dub a New York, ben presto questo genere risentirà dell'influenza del blues caratterizzato fortemente dalla "chiamata e risposta" che va sotto il nome di "tosting",un espressione sociale e danzaria molto simile a cio' che avviene nel b-boying conosciuto meglio sotto il nome di break-dance, riprendendo l'abbigliamento i gesti le mosse e i comportamenti delle gang deglia anni 1990 - 2000 in America.
La musica hip hop è cresciuta in modo continuativo, ed alla fine degli anni 1990 iniziò a diventare la principale forza artistica che si stava espandendo negli Stati Uniti. L'hip hop è gradualmente entrato nella vita comune statunitense,  mentre alla fine degli anni 90, la cultura aveva oramai varcato i confini nazionali, per espandersi un po' per tutto il pianeta.
Parallelamente il fenomeno del writing contribuì a creare un'identità comune in questi giovani che vedevano la città come spazio di vita e di espressione e nella quale cercavano di delineare una propria identità.
Un elemento molto significante di questa cultura è rappresentato dai graffiti che le gang e le crew espandevano sui muri e nelle metropolitane della città di New York.
Il writing si sviluppò artisticamente e definirà fortemente l'aspetto delle aree urbane. Alcune crew hip hop hanno mutuato il loro nome attraverso i graffiti.
Il B-boying da chi lo pratica e lo segue, è uno stile dinamico di danza ma anche di vita, Il "breaking" (Il termine breakdancer - spesso contratto in breaker - si è originato dai danzatori delle feste animate da Kool Herc, eseguivano movimenti mirati e studiati sui bre è il primo stile creatosi per quanto riguarda la danza hip hop, a cui si aggiunsero molti altri stili, che, a differenza del breaking che fonda le sue radici nella capoeira, si formarono su ritmi tipicamente funky. Tra i maggiori ricordiamo il "popping", il "locking", il "boogaloo", il "tutting". Spesso i breakers si distaccano dai "veri" b-boy che tendenzialmente spaziano in più di uno stile, mentre si può vedere, attraverso i videoclips o i film che trattano l'argomento, come il breaking, mischiato assieme a tutti i movimenti dell'hip hop "in piedi", si sia evoluto dando vita ad un genere complesso e spettacolare.


Reggaeton dancehall


Commenti

Post popolari in questo blog

Cover personalizzata per smartphone

La moda e le tendenze  ci hanno reso più attenti non solo per quanto riguarda l'abbigliamento ed il design, ma anche per tutta una serie di prodotti che un tempo non destavano molta attenzione. Sto parlando delle cover e delle custodie per tablet e smartphone prodotti tecnologici che appartengono alla nuova era del 2000. C'è chi si accontenta di cover e custodie tablet e laptop semplici e dozzinali e chi invece ama i prodotti più ricercati. Una cover personalizzata per smartphone avrà sicuramente un impatto più gradevole, potremo sentirla nostra ed anche farla diventare un bell'oggetto che  ci ricorda qualcosa, un 'icona della nostra vita se la personalizziamo con una foto ad esempio, di un viaggio, o in coppia con una persona per noi importante. 


Cover personalizzata per smartphone: tante idee  Se cercate un'idea d'autore e volete entrare in possesso di una cover personalizzata per il vostro smartphone potrete avvalervi di siti on line che offrono questo stup…

Divani letto con penisola: modelli, consigli e cenni storici

Il primo divano nella storia fu creato nel Paleolitico in seguito all'esigenza delle popolazioni di posare da qualche parte il loro pesante strumento di lavoro,  erano realizzati  in pietra. Solo più tardi si pensò di usare altri materiali, quali il legno e  il metallo, per rendere questo supporto più comodo e consono alla sua funzione. Entrato nella Storia, l'uomo iniziò a pensare che tanto lusso fosse destinato esclusivamente a una classe d'elite. I primi ad usufruire dei divani, furono i Faraoni dell'Antico Egitto e per un certo tempo,  il divano rimase una comodità riservata unicamente alla classe governante. Durante il Medioevo, gli Ottomani rivoluzionarono completamente il concetto di divano il quale divenne di uso comune, sia nelle classi  ricche che tra la popolazione benestante. Durante il governo di Luigi XV di Francia, i cittadini riuscirono finalmente ad ottenere il loro tanto agognato divano,  ma  solo  nel 1941  divenne di uso comune e destinato a tutti…

Salsa cubana e gestualità: come imparare a muoversi

I Balli caratteristici  del Caraibe sono numerosi, oltre alla ben nota salsa, derivante dal  Son, nelle sue varianti: Cubana, Portoricana, Losa Angles e New York Stile, troviamo la romantica Bachata e il Merengue di provenienza domenicana, inoltre vanno ricordati i  balli folcloristici provenienti da Cuba quali la Rumba e l'Afro. Il  più giovane e moderno dei balli che sta spopolando in Cuba è sicuramente il reggaeton, qualunque sia il genere danzario che decidiamo di ballare e interpretare è buona norma perfezionare il proprio stile grazie a dei corsi specifici di gestualità. Attualmente i corsi digestualità o portamentoesistono sia al femminile che al maschile, anche se, tendenzialmente sono in prevalenza corsi al femminile, mentre gli uomini di solito frequentano sporadici stage di gestualità. A mio avviso l'uomo ha maggior difficoltà, rispetto alla donna ad acquisire determinati movimenti corporei. Nei corsi di gestualità femminile di salsa cubana, si insegna l'uso del c…