zanox

martedì 25 ottobre 2011

Il Flamenco

Il flamenco è ritenuto il ballo popolare nazionale in Spagna, le origini della parola "flamenco" sono dubbie, chi la riconduce al concetto ispano-arabo di contadino senza terra, chi ne vede una relazione con I fiamminghi, in effetti in lingua spagnola flamenco significa fiammingo e le Fiandre sono ritenute la terra d'origine dei Gitani  (zingari).
Il flamenco prese vita dai livelli più bassi della società dell'Andalusia, non venne mai considerato una vera forma d'arte dalle classi più agiate, le etnie che diedero vita a questa forma danzaria furono i Mori, gli Ebrei ed i Gitani, quest'ultimi diedero un'impronta molto forte al flamenco, erano quasi tutti analfabeti, per questo motivi si tramandarono canzoni e danze di generazione in generazione in modo verbale e visivo.
Gli stili appartenenti al flamenco sono circa 50 e vengono denominati palos, dipendentemente dalle origini e dalla zona geografica cambiano il ritmo, la tonalità e melodia.
Alcuni di essi provengono da altri generi musicali e sono stati "aflamencados" nel corso del tempo come la sevillana, il fandango, la farruca e altri "Canti del Levante".
Il modello ritmico del "palo" è chiamato "compás". Lo stesso termine è usato anche per indicare la base melodica tipica di un "palo". All'interno di una rappresentazione tipica di flamenco il chitarrista suona degli assoli melodici, intervallati a dei momenti in cui predispone una base sonora "compas" per il cantante. Quest'ultimo intona delle strofe, mentre il ballerino esegue un assolo di battito di piedi denominato comunemente zapateados si dice che sta eseguendo una "escobilla".
I palos flamenchi  vengono divisi due grandi gruppi: il "cante jondo"  e il "cante chico".
Negli ultimi anni il flamenco  è stato contaminato da altri generi musicali come il jazz, il pop e il rap, è possibile quindi vedere spettacoli di band collegate con il flamenco anche in stadi o festival.
 L'anima del flamenco non è rappresentata solo dal ballerino e dalle sue evoluzioni e virtuosismi, la vera anima del flamenco è  rappresentata dalla musica e dal cantante, infatti il flamenco nasce come canto, senza musica (a palo seco), chitarra e danza si aggiungono solo in seguito, sembra, inoltre, che le musiche del flamenco traggano le loro origini in riti religiosi e canti religiosi, cosa assai comune nella tradizione di canti e balli originari in  molti altri popoli.
Nell' esecuzione di questo ballo vengono usati corpo, braccia con movimenti eleganti "braceo" e colpi di piede definiti "zapateo", vengono talvolta utilizzati bastone e nacchere (sevillanas e fandangos), ed anche ventagli scialle e sombrero, mentre nell'abbigliamento sono adottati costumi molto folcloristici e colorati, rosso nero a pois, dipendenti dal genere di rappresentazione e stile di canto che gli artisti andranno ad interpretare.

Nessun commento:

Posta un commento

Lasciate un commento: Grazie :-)!!!

Follow by Email

V. B. lw

buzzoole code Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...