zanox

martedì 20 dicembre 2011

Presepe natalizio: storia e realizzazione

Il presepe tradizionale ha origini nel medio evo, durante questo periodo storico si usava mettere in scena la natività, mediante rappresentazioni che vedevano come protagonisti gli uomini, in seguito le presenze umane vennero sostituite dalle prime "statuette" che erano a misura d'uomo.
Intorno al 700 circa, si pensò bene di ridurre le dimensioni delle statue, le quali aumentarono di numero si unirono ai classici Gesù, San Giuseppe e Maria con i re Magi, personaggi del luogo, bottegai, pastori, lavandaie, maniscalchi, spesso ispirati a usi e costumi del luogo: " presepe popolare ", di cui il più noto è sicuramente il "presepe popolare napoletano".
" Il presepe storico ", che è il secondo tipo di presepe esistente, tende a riprodurre fedelmente usi costumi e personaggi legati alla tradizione bibblica con tanto di ambientazione caratteristica.

Costruire un presepe

La prima regola da rispettare è quella di mantenere un certo grado di buon gusto, considerando che il presepe Natalizio, risponde comunque a dei canoni fortemente religiosi.
Detto questo, possiamo realizzare il "nostro presepe" in mille modi diversi.
Si puo', in maniera originale, ottenere una grotta scavando mezza pagnotta di pane, e porre all'interno le statuette, oppure si possono realizzare le statuette in maniera semplice con dei coni di carta e palline in polisterolo o da ping pong, per poi  vestirle a nostro piacimento, in alernativa possiamo comprare delle piccole statuette e rivestirle con gesso marrone (acquistabile nei centri brico), ed ottenere delle finte statuette di gesso. Se, invece, amiamo le cose semplici, e non vogliamo impegnarci più di tanto, acquisteremo le statuette del tipo e delle dimensioni che più ci aggradano, e realizzeremo il nostro bel presepe.
Una volta acquistate le statue, compreremo dei fogli di carte roccia, carta stellata per il cielo, fili luminosi (micro-lucciole musicali), una fontana, un fuoco, legnetti ghiaietto e alberelli che potremo realizzare utilizzando rametti di piante del giardino, infilzati su di mezza patata che fungerà da base,  o acquistando dei piccoli esemplari in vaso.
Per prima cosa riempiremo, cio' che deve rappresentare le montagne, con carta di giornale che andremo a rivestire con la carta roccia precedentemente "stropicciata", assembleremo la volta stellata e porremo le luci in modo tale da nasconderne i fili. la grotta si puo' realizzare utilizzando una scatola (scatoloncino o scatola per le scarpe), che andremo a rivestire in modo morbido con la carta roccia.
Se abbiamo abilità e pazienza possiamo ralizzare un fiumiciattolo sfruttando una pompa di ricircolo piccolina, otterremo un laghetto con un contentore di plastica trasparente o celeste, o in alternativa, comprando una piccola vaschette per tartarughe, il fiume, con un tubo di 4 - 5 centimetri di diametro tagliato per la larghezza solo per il tratto visibile e rivestito lungo i bordi con carta stagnola. In alternativa è più facile non tagliare il tubo ed ottenere una piccola cascata libera con l'acqua che va a ricadere nel laghetto. Per realizzare  un presepe innevato si possono acquistare le bustine  o le bombolette di neve artificiale,  o in alternativa spolverare il presepe con semplice farina da cucina. Le luci musicali, e lo scorrere dell'acqua, creeranno la giusta atmosfera anche nel presepe  più semplice possibile.






  http://www.youtube.com/watch?v=XbaNC30x-gQ    "presepe musicale"

Nessun commento:

Posta un commento

Lasciate un commento: Grazie :-)!!!

Follow by Email

V. B. lw

buzzoole code Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...