Passa ai contenuti principali

Paul Gauguin e i suoi autoritratti

Paul Gauguin nasce a Parigi il 7 giugno 1848 nella casa di rue Notre-Dame-de-Lorette 56, secondogenito del giornalista liberale, originario di Orlèans, Clovis Gauguin  e di Aline Marie Chazal, muore l' 8 maggio del 1903, di sifilide nel carcere dove era stato rinchiuso dalle autorità del luogo per "querela e sovversione". Si distaccò dall'espressione naturalistica accentuando progressivamente l'astrazione della visione pittorica, calandosi, di li a breve,  pienamente nell'espressionismo.
Tra le sue opere troviamo numerosi autoritratti di natura espressionista, alcuni molto belli, ripropongono dei periodi storici e psicologici della vita dell'artista.


File:Paul Gauguin 111.jpg
Autoritratto, olio su tela, 46 x 38 cm, 1893, Musée d'Orsay, Parigi
Tra Giugno e dicembre1889 l'artista si ritrae in due dipinti che ripropongono due identità visive molto diverse, in una tela, l'orto degli ulivi, l'immagine del Cristo è raffigurata col il volto, di Goguein, e giage alle spalle dell'immagine in primo piano del volto del pittore. le cromie emanano una certa cupezza che descrive lo stato d'animo dell'artista, l'olio 92 x 73 si trova all'Albright Knox Art Gallery di Buffalo.
tra gli autoritratti del pittore ricordiamo "i Miserabili" un 'opera molto bella caratterizzata dalla presenza sullo sfondo di piccoli fiori di loto ed una tele affissa al muro che riproduece un volto (autoritratto nell'autoritratto), i colori sono forti , lo sguardo interrogativamente perso, la tela è un oliodi 45 x 55 cm che si trova al museo di Amsterdam, datata 1888.
Infine, ricordiamo l'autoritratto con cappello, anno 1886 olio su tele 76 x 64, Museo d'Orsay di Paigi. L'opera in questione, raffigura l'artista in un aria seria, impenetrabile, gli indumenti sono "morbidi" dalle linee avvolgenti, sullo sfondo un nudo di donna  che riproduce uno dei suoi dipinti, in effetti una caratteristica personale e ricorrente negli autoritratti di Gauguin  il quale  amava proporre, sul loro sfondo, una sua opera, nel caso dell'uomo con cappello l'artista sceglerà una delle tele da lui preferite, del periodo Tahitiano, Manao Tupapau ( lo spirito dei morti) un olio su tela, dipinto nel 1892, (73x92cm) anch'esso conservato all'Art Gallery di Buffalo.
La giovane giace supina e nuda nel proprio letto, alle sue spalle aleggiano gli spiriti con velo nero. La donna raffigurata nella tela, è Teha'amana, la giovane compagna del pittore. Gauguin avrebbe preso ispirazione per il quadro quando, tornando da Papeete in una sera di pioggia tra lampi e tuoni, trovò Teha'amana al buio nella capanna, sdraiata sul letto e terrorizzata dall'oscurità e dalla tempesta. Il pittore aggiunge a sinistra nel quadro, una figura incappucciata e con l'aria minacciosa, un "Tupapau", una sorta di demone o spettro polinesiano dei morti, che evoca la paura della fanciulla nella notte di pioggia. l'opera è riprodotta sullo sfondo del quadro capovolta, come se fosse riflessa in uno specchio.

Commenti

  1. L'ultimo che hai presentato non lo conoscevo! Bellissimo :D

    RispondiElimina
  2. E' il più famoso degli autoritratti o ti riferisci all'opera riprodotta sulla sfondo? "Manao Tupapau" bellissima anch'essa

    RispondiElimina

Posta un commento

Lasciate un commento: Grazie :-)!!!

Post popolari in questo blog

Cover personalizzata per smartphone

La moda e le tendenze  ci hanno reso più attenti non solo per quanto riguarda l'abbigliamento ed il design, ma anche per tutta una serie di prodotti che un tempo non destavano molta attenzione. Sto parlando delle cover e delle custodie per tablet e smartphone prodotti tecnologici che appartengono alla nuova era del 2000. C'è chi si accontenta di cover e custodie tablet e laptop semplici e dozzinali e chi invece ama i prodotti più ricercati. Una cover personalizzata per smartphone avrà sicuramente un impatto più gradevole, potremo sentirla nostra ed anche farla diventare un bell'oggetto che  ci ricorda qualcosa, un 'icona della nostra vita se la personalizziamo con una foto ad esempio, di un viaggio, o in coppia con una persona per noi importante. 


Cover personalizzata per smartphone: tante idee  Se cercate un'idea d'autore e volete entrare in possesso di una cover personalizzata per il vostro smartphone potrete avvalervi di siti on line che offrono questo stup…

Divani letto con penisola: modelli, consigli e cenni storici

Il primo divano nella storia fu creato nel Paleolitico in seguito all'esigenza delle popolazioni di posare da qualche parte il loro pesante strumento di lavoro,  erano realizzati  in pietra. Solo più tardi si pensò di usare altri materiali, quali il legno e  il metallo, per rendere questo supporto più comodo e consono alla sua funzione. Entrato nella Storia, l'uomo iniziò a pensare che tanto lusso fosse destinato esclusivamente a una classe d'elite. I primi ad usufruire dei divani, furono i Faraoni dell'Antico Egitto e per un certo tempo,  il divano rimase una comodità riservata unicamente alla classe governante. Durante il Medioevo, gli Ottomani rivoluzionarono completamente il concetto di divano il quale divenne di uso comune, sia nelle classi  ricche che tra la popolazione benestante. Durante il governo di Luigi XV di Francia, i cittadini riuscirono finalmente ad ottenere il loro tanto agognato divano,  ma  solo  nel 1941  divenne di uso comune e destinato a tutti…

Salsa cubana e gestualità: come imparare a muoversi

I Balli caratteristici  del Caraibe sono numerosi, oltre alla ben nota salsa, derivante dal  Son, nelle sue varianti: Cubana, Portoricana, Losa Angles e New York Stile, troviamo la romantica Bachata e il Merengue di provenienza domenicana, inoltre vanno ricordati i  balli folcloristici provenienti da Cuba quali la Rumba e l'Afro. Il  più giovane e moderno dei balli che sta spopolando in Cuba è sicuramente il reggaeton, qualunque sia il genere danzario che decidiamo di ballare e interpretare è buona norma perfezionare il proprio stile grazie a dei corsi specifici di gestualità. Attualmente i corsi digestualità o portamentoesistono sia al femminile che al maschile, anche se, tendenzialmente sono in prevalenza corsi al femminile, mentre gli uomini di solito frequentano sporadici stage di gestualità. A mio avviso l'uomo ha maggior difficoltà, rispetto alla donna ad acquisire determinati movimenti corporei. Nei corsi di gestualità femminile di salsa cubana, si insegna l'uso del c…