Passa ai contenuti principali

Il cuoio: storia tradizioni e usi

La produzione di cuoio e pelli risale ai tempi preistorici. L'uomo primitivo si accorse ben presto che, per proteggersi dal freddo e dalle intemperie, poteva utilizzare la pelle degli animali che cacciava per nutrirsi.
Inizialmente e probabilmente per caso, l'uomo si accorse che le pelli esposte al fumo dei fuochi alimentati con foglie o legno fresco, duravano molto di più nel tempo: 
aveva  scoperto la "concia alle aldeidi", una classe di composti chimici di cui il fumo è ricco e alcuni dei quali ancora oggi vengono utilizzati. 
Analogamente, scoprì,  la "concia al vegetale" con tannini
una pelle venuta a contatto con acqua e con rami o foglie,  si colorava di marrone e durava molto più tempo, questo perchè sia le foglie che il legno, contengono tannini vegetali, utilizzati per trattare la pelle venivano assorbiti dalla pelle stessa e ne determinavano la concia. Ancora oggi i tannini vegetali, sotto forma di estratti, vengono normalmente utilizzati per produrre alcuni tipi di cuoio, in particolare il cuoio da suola. 
Fino alla seconda metà dell'Ottocento, la concia con sostanze vegetali, era la sola concia utilizzata, il materiale più usato era l'allume tutt'ora in uso, le pelli ottenute erano destinate ad usi di lusso.


Gli antichi guerrieri romani e greci utilizzavano un cuoio molto duro conciato al vegetale per costruire scudi e corazze. In tempi più recenti, fu sviluppata dagli arabi e trasmessa agli europei, l'arte di conciare e di decorare in vari modi il cuoio con ceselli, impressione di immagini a rilievo, lamine d'oro, pigmenti. Una testimonianza di ciò  sono i cuoi della città spagnola di  Cordova, decorati con rilievi su fondi d'oro, cesellati e dipinti, usati per tappezzeria, legatoria, fodere e sedili.
Durante il Rinascimento, l'arte di lavorare e decorare il cuoio con l'amine d'oro si diffuse anche in Italia, mentre altri prodotti erano destinati ad una fascia esigua della popolazione.
Il nome di alcuni tipi di cuoio ha origine nei luoghi di produzione mentre in altri casi viene determinato trattamento a cui è sottoposto e dal suo utilizzo:
Cuoio di Russia o cuoio bulgaro conciato con estratti vegetali;
cuoio maschereccio, ricavato pelli bovine pesanti, conciato all'allume;
cuoio bollito, ottenuto da pelli bovine riscaldate in una miscela di cera, gomma, resina e colla;
cuoio glacé, ricavato da pelli di agnello o capretto, conciato con allume, sale, molto morbido;
cuoio grasso,  conciato con estratti vegetali, ingrassato e utilizzato per valigeria e calzature pesanti.

Il cuoio è un materiale che si ottiene mediante la lavorazione della pelle degli animali la quale, in seguito a un processo denominato "concia" viene resa imputrescibile. una caratteristica del cuoi è la resistenza el'igienicità che lo rendono utilizzabile nella realizzazione di borse calzature accessori e numerosi capi d'abbigliamento (pelle).
Ottenuto dalla pelle di animali allevati e spesso  abbattuti a scopi alimentari, i  più utilizzati sono cuoi bovini, ovini, caprini, suini, equini, di pesci e più raramente di canguro, cervo, struzzo.
Oltre a favorire la traspirazione, evitando formazione di muffe e batteri, il cuoio presenta una struttura  costituita da un intreccio tridimensionale di fibre di collagene, una proteina, fa sì che il cuoio abbia anche proprietà termoisolanti, particolarmente utili nella stagione invernale. Viceversa, ha una buona conduttività elettrica e quindi, ad esempio, l'uso di calzature in cuoio evita la sgradevole sensazione di "scossa elettrica" proprio perché viene garantito l'equilibrio elettrico dell'organismo.
Negli ultimi anni sono stati creati e perfezionati materiali simili al cuoio e alla pelle, esteticamente piacevoli, non possiedono le caratteristiche che caratterizzano la vera pelle. A difesa del produttore e del consumatore
stati creati i marchi registrati "Vero Cuoio" se trattasi di cuoio e "Vera Pelle" per tutti quei capi prodotti in pelle, i marchi vengono posti sul cuoio o sul manufatto dietro autorizzazione di UNIC (Unione Nazionale Industria Conciaria), proprietaria dei marchi. La presenza di questi marchi garantisce il consumatore che si tratta di vero cuoio come previsto dalla  legislazione vigente, viene spesso riportato anche il paese di provenienza.
Gli attuali prodotti in commercio presentano caratteristiche migliori e differenziate, la velocizzazione dei processi di produzione ha reso il mercato del cuoio molto più economico. Oggi il cuoio e la pelle sono utilizzati per un gran numero di articoli, pur restando l'industria calzaturiera la destinazione principale. Resta tuttavia il materiale preferito da stilisti e creativi per la produzione di articoli di moda, e per numerosi utilizzi nell'arredamento nel quale è impiegato nella costruzione di divani, letti, poltrone accessori e lampade.













Commenti

  1. ciao mara, questo articolo starebbe bene anche nel mio blog ;) è molto interessante!

    RispondiElimina
  2. Se ti piace e lo vuoi pubblicare scrivi una introduzione tu a piacere e lincalo nel tuo blog...

    RispondiElimina
  3. dovrei trovare la categoria giusta in cui inserirlo, ci penserò :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Lasciate un commento: Grazie :-)!!!

Post popolari in questo blog

Cover personalizzata per smartphone

La moda e le tendenze  ci hanno reso più attenti non solo per quanto riguarda l'abbigliamento ed il design, ma anche per tutta una serie di prodotti che un tempo non destavano molta attenzione. Sto parlando delle cover e delle custodie per tablet e smartphone prodotti tecnologici che appartengono alla nuova era del 2000. C'è chi si accontenta di cover e custodie tablet e laptop semplici e dozzinali e chi invece ama i prodotti più ricercati. Una cover personalizzata per smartphone avrà sicuramente un impatto più gradevole, potremo sentirla nostra ed anche farla diventare un bell'oggetto che  ci ricorda qualcosa, un 'icona della nostra vita se la personalizziamo con una foto ad esempio, di un viaggio, o in coppia con una persona per noi importante. 


Cover personalizzata per smartphone: tante idee  Se cercate un'idea d'autore e volete entrare in possesso di una cover personalizzata per il vostro smartphone potrete avvalervi di siti on line che offrono questo stup…

Divani letto con penisola: modelli, consigli e cenni storici

Il primo divano nella storia fu creato nel Paleolitico in seguito all'esigenza delle popolazioni di posare da qualche parte il loro pesante strumento di lavoro,  erano realizzati  in pietra. Solo più tardi si pensò di usare altri materiali, quali il legno e  il metallo, per rendere questo supporto più comodo e consono alla sua funzione. Entrato nella Storia, l'uomo iniziò a pensare che tanto lusso fosse destinato esclusivamente a una classe d'elite. I primi ad usufruire dei divani, furono i Faraoni dell'Antico Egitto e per un certo tempo,  il divano rimase una comodità riservata unicamente alla classe governante. Durante il Medioevo, gli Ottomani rivoluzionarono completamente il concetto di divano il quale divenne di uso comune, sia nelle classi  ricche che tra la popolazione benestante. Durante il governo di Luigi XV di Francia, i cittadini riuscirono finalmente ad ottenere il loro tanto agognato divano,  ma  solo  nel 1941  divenne di uso comune e destinato a tutti…

Salsa cubana e gestualità: come imparare a muoversi

I Balli caratteristici  del Caraibe sono numerosi, oltre alla ben nota salsa, derivante dal  Son, nelle sue varianti: Cubana, Portoricana, Losa Angles e New York Stile, troviamo la romantica Bachata e il Merengue di provenienza domenicana, inoltre vanno ricordati i  balli folcloristici provenienti da Cuba quali la Rumba e l'Afro. Il  più giovane e moderno dei balli che sta spopolando in Cuba è sicuramente il reggaeton, qualunque sia il genere danzario che decidiamo di ballare e interpretare è buona norma perfezionare il proprio stile grazie a dei corsi specifici di gestualità. Attualmente i corsi digestualità o portamentoesistono sia al femminile che al maschile, anche se, tendenzialmente sono in prevalenza corsi al femminile, mentre gli uomini di solito frequentano sporadici stage di gestualità. A mio avviso l'uomo ha maggior difficoltà, rispetto alla donna ad acquisire determinati movimenti corporei. Nei corsi di gestualità femminile di salsa cubana, si insegna l'uso del c…