zanox

domenica 12 febbraio 2012

Zattere e Piroghe

Durante la preistoria, l'unica tecnica adottata per il trasporto, era quella del trascinamento, per questo motivo vengono costruite le "Slitte", in genere in legno,  utilizzate per il trasporto di merci e prede cacciate e uccise. L'alternativa alle slitte in legno era quello di realizzarle con ossa di animali e pelli, alcune di queste slitte venivano usate  dai popoli indiani nomadi d'America. la scoperta della ruota, diversi secoli dopo, rivoluzionerà il mondo dei trasporto via terra.

Le popolazioni che vivevano in zone prossime a corsi d'acqua di qualsiasi genere, o zone lacustri, svilupparono, come mezzo di trasporto principale, strutture di trasporto che potessero usufruire dell'acqua come tramite per lo spostamento. 
Nacquero così le prime rudimentali imbarcazioni:  

Le"Zattere" le più semplici ed elementari delle imbarcazioni, costruite con tronchi di legno legati tra loro da fibre di natura vegetale. 

Le"Piroghe" ottenute scavando con le asce o coltelli di pietra, dei tronchi d'albero  di diametro abbastanza grande da poter contenere merci e uomini, realizzate in genere a uno o più sedili o e supportata da una o più pagaie, conducibile da seduti o inginocchiati. 

Un'altro tipo di imbarcazione veniva costruita realizzando dei galleggianti di medie dimensioni, utilizzando dei sacchi ottenuti dalla cucitura di pelli, chiamati "Otri" i quali venivano letteralmente gonfiati insufflando aria a bocca e riempiti di essa, sopra agli otri  si posizionava  una struttura in legno, il loro galleggiamento era ottimo.

Le diverse popolazioni sparse sul globo, svilupparono vari tipi di imbarcazioni rudimentali sfruttando le risorse presenti nel proprio ambiente, fu così che gli eschimesi diedero vita ai "Kayak", realizzato con un telaio costituito da legno e ossa di balena, rivestito completamente da pelli di animali rese impermeabili, supportata da una lunga pagaia a due pale, la sua forma aerodinamica gli consentiva di muoversi a gran velocità. Questo tipo di imbarcazione è ancor oggi utilizzata dalle popolazioni dell'Artide.

Gli irlandesi costruirono un imbarcazione diversa dalle altre per la suo forma rotondeggiante il "Coracle"anch'essa realizzato con l'ausilio di una struttura in legno e vimini, supportata da pelli animali cucite tra loro; realizzata ad un sedile e manovrabile con una pagaia ad una mano.

In fine, gli egiziani costruirono le loro imbarcazioni, per navigare il Nilo, utilizzando del papiro con il quale  realizzavano l'intera struttura, furono tra i primi a costruire una vela di cui supportarono le loro barche utilizzando  anche  anche da un robusto timone laterale chiamato poppiero.



Zattera




Imbarcazione con otri per galleggianti
Imbarcazione di di papiro "egiziana"
Imbarcazione irlandese Coracle
Piroga
Kayak
 



1 commento:

  1. mamma mia che schifo! Uno scempio alla scrittura italiana!Vergogna! Siete da carcere! Mi fate vomitare! Orribileeee

    RispondiElimina

Lasciate un commento: Grazie :-)!!!

Follow by Email

V. B. lw

buzzoole code Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...