Passa ai contenuti principali

Auto dell'anno 2012

Auto dell'anno (Car of the year) è un riconoscimento europeo volto a premiare il modello di autovettura che, nei dodici mesi precedenti all'assegnazione, abbia espresso i migliori contributi in termini di  design e innovazione tecnologica, in rapporto ovviamente al prezzo di vendita.
Il titolo "Auto dell'anno" si intende valevole e rimane in carica,  per l'anno successivo a quello di assegnazione.
Il premio è di origini abbastanza recenti  nasce nel 1964 (48 anni fa), dietro iniziativa di alcune dedicate al settore automobilistico come AutoVisie, l'attuale  Quattroruote, Stern e Vi Bilägare che ne hanno curato a turno l'intera organizzazione. 
Di anno in anno la manifestazione si è andata sviluppando sempre di più tanto che  l'edizione del 2005 si è svolta con la partecipazione di ben 58 giurati provenienti da 22 nazioni diverse. Gli organizzatori attuali sono costituiti dalle  varie riviste automobilistiche presenti sul mercato quali : l'italianissima Auto , Autocar del Regno Unito, Autopista notissima rivista spagnola, Autovisie di provenienza Paesi Bassi, L'Automobile Magazine appartenente alla Francia,  e infine Stern per la Germania e Vi Bilägare pubblicata in Svezia.
Per accedere alla competizione è importante che i nuovi modelli automobilistici,  devono essere stati commercializzati, nel corso dell'anno,  in almeno cinque nazioni appartenenti al territorio europeo. 

Regolamentazione
Le valutazioni, che vengono espresse da una giuria internazionale di esperti del ramo, vertono sui seguenti parametri: design, viene valutata l'estetica della vettura e le rifiniture, comfort tenendo conto di tutti gli accessori presenti, sicurezza  ossia tutti quei dispositivi e quegli accorgimenti tecnici adottati per rendere la guida della vettura più sicura, economicità d'esercizio espressa in consumi, guidabilità, prestazioni, funzionalità, rispetto per l'ambiente, sempre più in rilievo negli ultimi anni atto a tutelare e  salvaguardare l'ambientale ecologicamente minacciato, ed infine il rapporto  tra qualità e prezzo.
Nell'ambito dei modelli che soddisfano le condizioni iniziali viene effettuata una prima selezione: sette finaliste sono ammesse all'elezione della vincitrice. Per esprimere il proprio giudizio ogni membro della giuria ha a disposizione 25 punti da distribuire tra le 7 auto, potendo assegnare un massimo di 10 punti alla prima scelta.

Negli anni  molte sono state le case automobilistiche che sono riuscite a fregiarsi di tale  titolo.Consiederando che alcune case automobilistiche sono di vecchia data mentre altre di gran lunga più recenti vediamo la classifica dalle sue origini ad oggi  2012 ed i suoi  risultati:
  • Bandiera dell'Italia Fiat: 9 vittorie
  • Bandiera della Francia Renault: 6 vittorie
  • Bandiera degli Stati Uniti Ford: 5 vittorie
  • Bandiera della Germania Opel: 4 vittorie (1 insieme con Chevrolet)
  • Bandiera della Francia Citroën: 3 vittorie
  • Bandiera della Francia Peugeot: 3 vittorie
  • Bandiera dell'Italia Alfa Romeo: 2 vittorie
  • Bandiera della Germania Auto Union: 2 vittorie
  • Bandiera della Germania Volkswagen: 2 vittorie
  • Bandiera del Regno Unito Rover: 2 vittorie
  • Bandiera della Francia Simca: 2 vittorie
  • Bandiera del Giappone Toyota: 2 vittorie
  • Bandiera del Giappone Nissan: 2 vittorie
  • Bandiera dell'Italia Lancia: 1 vittoria
  • Bandiera del Regno Unito Austin: 1 vittoria
  • Bandiera della Germania NSU: 1 vittoria
  • Bandiera della Germania Mercedes-Benz: 1 vittoria
  • Bandiera della Germania Porsche: 1 vittoria
  • Bandiera degli Stati Uniti Chevrolet: 1 vittoria (insieme con Opel)
In vetta tra tutte la Fiat ha incasellato ben 9 vittorie seguita dalla renault con 5 e dalla ford con 4.

Le auto dell'anno 2012
La Opel Ampera - e la gemella Chevrolet Volt - sono  le Auto dell'Anno 2012. Lo spoglio finale, ha assegnato alla elettrica extended range l'ambito premio con 330 punti, con un ampio margine di vantaggio davanti alla Volkswagen up! (281 punti) e alla Ford Focus (256). Anche quest'anno come l'anno passato, in cui  aveva vinto l'elettrica Nissan Leaf, è stata premiata un'automobile a basso impatto ambientale.
Al quarto posto si è piazzata la Range Rover Evoque (186 punti), seguita dalla Fiat Panda a quota 156 punti, la Citroën DS5 con 144 punti e, a seguire la Toyota Yaris con 122 voti.


Opel Ampera...>>>vai
                                                        







                                                        








Commenti

Post popolari in questo blog

Cover personalizzata per smartphone

La moda e le tendenze  ci hanno reso più attenti non solo per quanto riguarda l'abbigliamento ed il design, ma anche per tutta una serie di prodotti che un tempo non destavano molta attenzione. Sto parlando delle cover e delle custodie per tablet e smartphone prodotti tecnologici che appartengono alla nuova era del 2000. C'è chi si accontenta di cover e custodie tablet e laptop semplici e dozzinali e chi invece ama i prodotti più ricercati. Una cover personalizzata per smartphone avrà sicuramente un impatto più gradevole, potremo sentirla nostra ed anche farla diventare un bell'oggetto che  ci ricorda qualcosa, un 'icona della nostra vita se la personalizziamo con una foto ad esempio, di un viaggio, o in coppia con una persona per noi importante. 


Cover personalizzata per smartphone: tante idee  Se cercate un'idea d'autore e volete entrare in possesso di una cover personalizzata per il vostro smartphone potrete avvalervi di siti on line che offrono questo stup…

Divani letto con penisola: modelli, consigli e cenni storici

Il primo divano nella storia fu creato nel Paleolitico in seguito all'esigenza delle popolazioni di posare da qualche parte il loro pesante strumento di lavoro,  erano realizzati  in pietra. Solo più tardi si pensò di usare altri materiali, quali il legno e  il metallo, per rendere questo supporto più comodo e consono alla sua funzione. Entrato nella Storia, l'uomo iniziò a pensare che tanto lusso fosse destinato esclusivamente a una classe d'elite. I primi ad usufruire dei divani, furono i Faraoni dell'Antico Egitto e per un certo tempo,  il divano rimase una comodità riservata unicamente alla classe governante. Durante il Medioevo, gli Ottomani rivoluzionarono completamente il concetto di divano il quale divenne di uso comune, sia nelle classi  ricche che tra la popolazione benestante. Durante il governo di Luigi XV di Francia, i cittadini riuscirono finalmente ad ottenere il loro tanto agognato divano,  ma  solo  nel 1941  divenne di uso comune e destinato a tutti…

Salsa cubana e gestualità: come imparare a muoversi

I Balli caratteristici  del Caraibe sono numerosi, oltre alla ben nota salsa, derivante dal  Son, nelle sue varianti: Cubana, Portoricana, Losa Angles e New York Stile, troviamo la romantica Bachata e il Merengue di provenienza domenicana, inoltre vanno ricordati i  balli folcloristici provenienti da Cuba quali la Rumba e l'Afro. Il  più giovane e moderno dei balli che sta spopolando in Cuba è sicuramente il reggaeton, qualunque sia il genere danzario che decidiamo di ballare e interpretare è buona norma perfezionare il proprio stile grazie a dei corsi specifici di gestualità. Attualmente i corsi digestualità o portamentoesistono sia al femminile che al maschile, anche se, tendenzialmente sono in prevalenza corsi al femminile, mentre gli uomini di solito frequentano sporadici stage di gestualità. A mio avviso l'uomo ha maggior difficoltà, rispetto alla donna ad acquisire determinati movimenti corporei. Nei corsi di gestualità femminile di salsa cubana, si insegna l'uso del c…