Passa ai contenuti principali

Smart Cities

Da sempre il futuro delle civiltà si evolve grazie alle continue innovazioni tecnologiche che nell'ultimo secolo sono state veramente molte e di notevole spessore. Un'attenzione particolare che si è sviluppata nell'ultimo ventennio è quella volta alla salvaguarda dell'ambiente e allo sviluppo  denominato ecosostenibile.
Da queste necessità e da questa nuova mentalità emergente, nasce il  PON, ossia Programma Operativo Nazionale,  di ricerca e competitività che, dal 2007 ad oggi, ha portato avanti numerosi progetti sostenuti da risorse provenienti sia in ambito italiano che estero.
I progetti che rientrano nel PON, sono portati avanti e gestiti al Ministero dello Sviluppo Economico e dal Ministero dell'Istruzione dell'Università di Ricerca MIUR.
Attraverso il PON negli ultimi 5 anni sono stati avviati e portati avanti ben 8 interessanti progetti grazie alla collaborazione attiva di numerosi gruppi di lavoro insieme a diversi consorzi.


                                                           


I progetti riguardano soprattutto le regioni del meridione in cui il livello di studi conseguito è elevato, al contrario delle effettive possibilità di lavoro che per diversi motivi scarseggiano notevolmente. Le regioni interessate all'attuazione e all'applicazione dei progetti del PON sono Calabria, Sicilia, Campania e infine Puglia. Ai progetti è presente una forte componente di giovani che provengono dall'ambito universitario, proprio per dar spazio  alle nuove potenziali leve lavorative di valore.
Gli ambiti che vengono investiti dal PON sono legati all'ambiente, alla scuola e conseguentemente anche alla cultura, senza tralasciare quelle che sono le nuove tecnologie ecosostenibili,  quest'ultime nel rispetto dell'ambiente danno vita a progetti che interessano la raccolta e gestione dei rifiuti, e l'utilizzo di mezzi di trasporto e locomozione attraverso l'utilizzo di tecnologie non inquinanti, è così che nasce Smart Cities.
Smart Cities e Smart Education, rappresentano l'emblema della ricerca e della sperimentazione volta alla salvaguarda dell'ambiente, Smart Education presenta un progetto  in cui il cartaceo viene sostituito da tablet ad uso didattico e scolastico. Ogni progetto nel suo contesto racchiude un denominatore comune: "la salvaguarda dell'ambiente"  e lo sviluppo di tecnologie ecosostenibili, per far si che i progetti di urbanizzazione siano sempre più a misura d'uomo: nell'interesse comune si stabilisce un forte ed inscindibile legame tra uomo e natura, volto alla prosecuzione della vita dell'uomo e degli animali in un mondo più sano, estrapolato da un rispetto comune ed un senso civico maggiore.


Articolo sponsorizzato

Commenti

  1. Benvenga ogni progetto che ha come obiettivi la salvaguardia dell'ambiente, la cultura, la scuola e lo sviluppo ecosostenibile di questo abbiamo bisogno per migliorare la qualità della nostra vita nel rispetto dell'ambiente.

    RispondiElimina
  2. I tablet a scuola sarebbero un bel traguardo, risparmio e meno fatica per i nostri figli che hanno cartelle sempre più pesanti.

    RispondiElimina
  3. Ho sentito parlare dell'iniziativa, davvero notevole e interessante salvaguardare l'ambiente e le risorse della terra

    RispondiElimina
  4. non conoscevo l'iniziativa, ma questo tipo di progetto sono sempre molto apprezzati

    RispondiElimina
  5. ..Una nuova inziativa per me, grazie per avermene parlato!!!

    RispondiElimina
  6. ottimo progetto, anche se molti ragazzi il tablet lo userebbero più per giocare che per studiare!!

    RispondiElimina
  7. molto interessante quest'iniziativa, speriamo si concretizzi

    RispondiElimina
  8. ciao,se vuoi passare da me c'è un premio che ti aspetta.
    http://apummarolancoppa.blogspot.it/

    RispondiElimina
  9. interessantissimo post...complimenti...

    RispondiElimina
  10. iniziativa interessante, sperando che il tablet poi venga utilizzato per uso didattico e scolastico e non per FB

    RispondiElimina
  11. complimentissimi :D ps 28° follower :D ps se puoi, passa da me http://allforyoututtoperte.blogspot.it/ ciau e grazie

    RispondiElimina
  12. Che progetto interessante! Lieta di aver letto questo post! :)

    RispondiElimina
  13. ho lasciato un premio per te sul mio blog
    sofiailmiopiccolomondo.blogspot.com

    RispondiElimina
  14. ce ne vorrebbero di più di progetti pro ambiente vero?

    RispondiElimina

Posta un commento

Lasciate un commento: Grazie :-)!!!

Post popolari in questo blog

Cover personalizzata per smartphone

La moda e le tendenze  ci hanno reso più attenti non solo per quanto riguarda l'abbigliamento ed il design, ma anche per tutta una serie di prodotti che un tempo non destavano molta attenzione. Sto parlando delle cover e delle custodie per tablet e smartphone prodotti tecnologici che appartengono alla nuova era del 2000. C'è chi si accontenta di cover e custodie tablet e laptop semplici e dozzinali e chi invece ama i prodotti più ricercati. Una cover personalizzata per smartphone avrà sicuramente un impatto più gradevole, potremo sentirla nostra ed anche farla diventare un bell'oggetto che  ci ricorda qualcosa, un 'icona della nostra vita se la personalizziamo con una foto ad esempio, di un viaggio, o in coppia con una persona per noi importante. 


Cover personalizzata per smartphone: tante idee  Se cercate un'idea d'autore e volete entrare in possesso di una cover personalizzata per il vostro smartphone potrete avvalervi di siti on line che offrono questo stup…

Divani letto con penisola: modelli, consigli e cenni storici

Il primo divano nella storia fu creato nel Paleolitico in seguito all'esigenza delle popolazioni di posare da qualche parte il loro pesante strumento di lavoro,  erano realizzati  in pietra. Solo più tardi si pensò di usare altri materiali, quali il legno e  il metallo, per rendere questo supporto più comodo e consono alla sua funzione. Entrato nella Storia, l'uomo iniziò a pensare che tanto lusso fosse destinato esclusivamente a una classe d'elite. I primi ad usufruire dei divani, furono i Faraoni dell'Antico Egitto e per un certo tempo,  il divano rimase una comodità riservata unicamente alla classe governante. Durante il Medioevo, gli Ottomani rivoluzionarono completamente il concetto di divano il quale divenne di uso comune, sia nelle classi  ricche che tra la popolazione benestante. Durante il governo di Luigi XV di Francia, i cittadini riuscirono finalmente ad ottenere il loro tanto agognato divano,  ma  solo  nel 1941  divenne di uso comune e destinato a tutti…

Salsa cubana e gestualità: come imparare a muoversi

I Balli caratteristici  del Caraibe sono numerosi, oltre alla ben nota salsa, derivante dal  Son, nelle sue varianti: Cubana, Portoricana, Losa Angles e New York Stile, troviamo la romantica Bachata e il Merengue di provenienza domenicana, inoltre vanno ricordati i  balli folcloristici provenienti da Cuba quali la Rumba e l'Afro. Il  più giovane e moderno dei balli che sta spopolando in Cuba è sicuramente il reggaeton, qualunque sia il genere danzario che decidiamo di ballare e interpretare è buona norma perfezionare il proprio stile grazie a dei corsi specifici di gestualità. Attualmente i corsi digestualità o portamentoesistono sia al femminile che al maschile, anche se, tendenzialmente sono in prevalenza corsi al femminile, mentre gli uomini di solito frequentano sporadici stage di gestualità. A mio avviso l'uomo ha maggior difficoltà, rispetto alla donna ad acquisire determinati movimenti corporei. Nei corsi di gestualità femminile di salsa cubana, si insegna l'uso del c…