Passa ai contenuti principali

Google certificato SSL http o https?

Google ha messo in crisi molti web master, blogger e agenzie web. Da Gennaio sembra che diverrà obbligatorio l'uso del certificato SSL, ovvero una sicurezza in più per gli internauti che navigano il web, ed un giro di vite. Ovviamente c'è chi decide di procrastinare e chi no, quest'ultimi hanno già provveduto ad adeguare i propri siti. Costi in più? per alcuni si, i clienti che affidano ad agenzie web siti, blog  e quant'altro si vedranno a dover far fronte a qualche "spesuccia" in più anche se di certificati SSL gratuiti ve ne sono più di uno e spesso vengono offerti proprio dal servizio di hosting in uso per il sito.  Google certificato SSL http o https? 






Cosa fare?

Il problema di base è che pur adeguando il proprio siti vi sono poi, nello stesso, varie fonti esterne che non sono in linea con il modulo https e dunque, non protette, quindi a detta di alcuni, si rischia di danneggiare il proprio sito/blog o comunque di avere un certificato parziale di sicurezza agli occhi di Google che, secondo alcune indiscrezioni, sembrerebbe penalizzare chi non ha provveduto alla modifica del proprio http blog. 
Personalmente ho diversi siti online e vari blog, su alcuni ho già provveduto su altri sono in attesa di vedere l'epilogo. 


Quali sono i vantaggi del certificato SSL?


1) User experience
2) Reputation brand
3) Apprezzamento di Google

Il consiglio?

Il consiglio è quello di informarsi. Come è accaduto in precedenza per l'obbligo di inserire il banner della privacy che ha destato scalpore e non pochi disagi, è bene dunque non farsi cogliere impreparati e procedere prendendo informazioni circa i certificati SSL in dotazione sul proprio hosting, i costi, qualora vi siano, e le procedure. Come già detto trovate in rete certificati SSL free e certificati SSL a pagamento. Intanto i siti non provvisti di certificato di sicurezza verranno segnalati agli utenti come "non sicuri" ma malgrado ciò, c' è chi aspetta... ritenendo che il passaggio abbia un enorme impatto a livello di moduli di contatto, newsletter etc. il protocollo sicuro potrebbe creare danni e creare problemi con link immagini,  video, provenienti da https di siti esterni e  non, come i banner, ad esempio. Certo è che iscrizioni, mail, dati sensibili e pagamenti, con il modulo SSL sono al sicuro!
Per contro facendo questo cambio da http ad https perderete i like e le condivisioni che potrete ripristinare con appositi strumenti. Per Wordpress vi consiglio di leggere un post sul recovery social e scoprirete come fare. 

Transazioni economiche ed e-commerce

Se per i miei siti non mi sono allarmata più di tanto diciamo che per quelli di miei clienti che hanno un e-commerce ho preferito andare sul sicuro implementandoli del certificato SSL sin dalla loro nascita. Dunque a voi la scelta! In base al sito che avete e al costo di gestione, nonché al valore dello stesso poterete adeguarlo od attendere nuovi sviluppi come stanno facendo molte piattaforme di blog online.

Commenti

  1. Grazie per le informazioni trovo questo articolo molto interessante e utile per noi internauti, letto e preso coscienza di ciò comincerò a pensare al da farsi grazie

    RispondiElimina
  2. anche io ne ho sentito parlare , devo informarmi meglio per il mio sito , grazie per le maggiori info che mi hai fornito

    RispondiElimina
  3. Grazie per aver condiviso questa notizia con noi iscritti, non lo sapevo, ora sono informata anch'io!

    RispondiElimina
  4. Grazie! Non lo sapevo! È davvero utile e ti ringrazio per aver condiviso questa notizia anche con tutti noi

    RispondiElimina
  5. Non ne ero a conoscenza, grazie infinite per tutte le informazioni dettagliate giro il post anche alle mie amiche

    RispondiElimina
  6. Ne avevo sentito di notizie contradittorie, tu mi hai fugato i dubbi chiarendomi le idee, grazie

    RispondiElimina
  7. Grazie per le info, la prossima settimana rientro e ne parlerò subito con il mio webmaster

    RispondiElimina
  8. Ti ringrazio molto per aver condiviso questa notizia di cui non ero a conoscenza. Trovo questo articolo utilissimo per chi gestisce un sito!

    RispondiElimina
  9. Ciao, nuova follower; complimenti per il blog e per i post! Se ti va ti aspetto come lettrice fissa da me; questo è il WWW che ho pubblicato stamattina

    https://ioamoilibrieleserietv.blogspot.it/2017/08/www-wednesday-3.html

    RispondiElimina

Posta un commento

Lasciate un commento: Grazie :-)!!!

Post popolari in questo blog

Cover personalizzata per smartphone

La moda e le tendenze  ci hanno reso più attenti non solo per quanto riguarda l'abbigliamento ed il design, ma anche per tutta una serie di prodotti che un tempo non destavano molta attenzione. Sto parlando delle cover e delle custodie per tablet e smartphone prodotti tecnologici che appartengono alla nuova era del 2000. C'è chi si accontenta di cover e custodie tablet e laptop semplici e dozzinali e chi invece ama i prodotti più ricercati. Una cover personalizzata per smartphone avrà sicuramente un impatto più gradevole, potremo sentirla nostra ed anche farla diventare un bell'oggetto che  ci ricorda qualcosa, un 'icona della nostra vita se la personalizziamo con una foto ad esempio, di un viaggio, o in coppia con una persona per noi importante. 


Cover personalizzata per smartphone: tante idee  Se cercate un'idea d'autore e volete entrare in possesso di una cover personalizzata per il vostro smartphone potrete avvalervi di siti on line che offrono questo stup…

Divani letto con penisola: modelli, consigli e cenni storici

Il primo divano nella storia fu creato nel Paleolitico in seguito all'esigenza delle popolazioni di posare da qualche parte il loro pesante strumento di lavoro,  erano realizzati  in pietra. Solo più tardi si pensò di usare altri materiali, quali il legno e  il metallo, per rendere questo supporto più comodo e consono alla sua funzione. Entrato nella Storia, l'uomo iniziò a pensare che tanto lusso fosse destinato esclusivamente a una classe d'elite. I primi ad usufruire dei divani, furono i Faraoni dell'Antico Egitto e per un certo tempo,  il divano rimase una comodità riservata unicamente alla classe governante. Durante il Medioevo, gli Ottomani rivoluzionarono completamente il concetto di divano il quale divenne di uso comune, sia nelle classi  ricche che tra la popolazione benestante. Durante il governo di Luigi XV di Francia, i cittadini riuscirono finalmente ad ottenere il loro tanto agognato divano,  ma  solo  nel 1941  divenne di uso comune e destinato a tutti…

Salsa cubana e gestualità: come imparare a muoversi

I Balli caratteristici  del Caraibe sono numerosi, oltre alla ben nota salsa, derivante dal  Son, nelle sue varianti: Cubana, Portoricana, Losa Angles e New York Stile, troviamo la romantica Bachata e il Merengue di provenienza domenicana, inoltre vanno ricordati i  balli folcloristici provenienti da Cuba quali la Rumba e l'Afro. Il  più giovane e moderno dei balli che sta spopolando in Cuba è sicuramente il reggaeton, qualunque sia il genere danzario che decidiamo di ballare e interpretare è buona norma perfezionare il proprio stile grazie a dei corsi specifici di gestualità. Attualmente i corsi digestualità o portamentoesistono sia al femminile che al maschile, anche se, tendenzialmente sono in prevalenza corsi al femminile, mentre gli uomini di solito frequentano sporadici stage di gestualità. A mio avviso l'uomo ha maggior difficoltà, rispetto alla donna ad acquisire determinati movimenti corporei. Nei corsi di gestualità femminile di salsa cubana, si insegna l'uso del c…