Passa ai contenuti principali

Vaccini: sì o no? Tutto quello che c’è da sapere per essere consapevoli

Torniamo a parlarvi di vaccini considerando che la questione è sempre più dibattuta, specie dopo l'avvenuta approvazione del nuovo decreto in materia di prevenzione vaccinale, approvato da parte della Camera dei Deputati. L'Università Niccolò Cusano lancia l’infografica Vaccini: sì o no? Tutto quello che c’è da sapere”, nella quale vi è una panoramica generale sulla situazione della copertura vaccinale in Italia e nel mondo con le successive novità subentrate con la nuova legge.


Vaccini: sì o no? Tutto quello che c’è da sapere per essere consapevoli


Vaccini: sì o no? Tutto quello che c’è da sapere per essere consapevoli:



Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità – OMS la soglia minima di sicurezza di uno Stato, necessaria per raggiungere la immunità di gregge, ha un valore che si attesta intorno al 95%. Al di sotto di questa soglia di sicurezza, gli agenti patogeni quali virus e batteri responsabili delle malattie, continuano la loro diffusione tra le popolazioni. In Italia tale limite, secondo l’Istituto Superiore di Sanità, non viene raggiunto per nessun vaccino preso in considerazione e monitorato. I vaccini più significativi in tal senso, che raggiungono il 93% della copertura minima richiesta, sono solo questi posti in elenco:

Mentre, la minore copertura vaccinale che raggiunge solo il 30 % riguarda il virus della varicella.

Il morbillo ed il vaccino


Da inizio anno i casi registrati di morbillo sono stai 3.670 con 3 decessi. L'infografica si sofferma in particolar modo sul morbillo e sulla sua evoluzione relativa al "Vaccino si o vaccino no".


Emerge che nel 2017 in Europa, i casi di morbillo sono  diminuiti di circa 28.500 unità rispetto al 2010 ma sono aumentati di quasi 400 rispetto al 2016. Inoltre, se si analizza la serie storica che va dal 1980 al 2010 emerge che la copertura vaccinale in aumento causa una diminuzione drastica dei casi di morbillo.



Il decreto sui vaccini


Il fine del nuovo decreto sui vaccini è quello di riuscire a ridurre al minimo la diffusione delle malattie infettive prevenendole con l'ausilio dei vaccini abbattendo dunque, i tassi di morbosità e di mortalità e riducendo sensibilmente il tasso di ospedalizzazione e gli eventuali esiti invalidanti. Il decreto tanto discusso prevede anche che, per i minori da 0 ai 16 anni, sarà obbligatorio effettuare determinate vaccinazioni. Infine la norma non lascia spazio alla scelta libera del cittadino per cui nel caso di mancata vaccinazione obbligatoria del minore è prevista una multa con preclusione del bambino all’ammissione all’asilo nido e alle scuole dell’infanzia.

Commenti

  1. E' stato alzato tutto un polverone su sti vaccini, ma io sono dell'idea che bisogna vaccinarli i bambini. Io sono per il si!
    Bacione
    La Fra

    RispondiElimina
  2. io sono per il si ho sempre vaccinato mia figlia e lo faro' sempre

    RispondiElimina
  3. sono sempre stata convinta della decisione di vaccinare i bambini prima per i propri figli e poi per chi gli è affianco

    RispondiElimina
  4. Io pro vaccini assolutamente!! i miei figli hanno fatto tutti i vaccini già prima che il decreto legge fosse approvato, tanto che non ho avuto richiami! Io ci tengo alla salute dei miei figli... ma non solo a quella dei miei figli! Ci sono bambini che per problemi di salute non possono essere vaccinati... che diritto ho io di farli ammalare?

    RispondiElimina
  5. Io ho vaccinato entrambi i miei figli sia con quelli obbligatori sia per quelli facoltativi, i vaccini esistono da anni ed ora stanno alzando per me un polverone inutile

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh in effetti un po' di strumentalizzazione c'è

      Elimina
  6. Ormai con il decreto non si ha scelta, non ho figli prescolari ma penso che comunque proteggono

    RispondiElimina
  7. Effettivamente non sapevo molto riguardo i vaccini grazie

    RispondiElimina
  8. io penso che sia una scelta di buon senso evitare che i nostri figli e quelli degli altri si ammalino seriamente perhce' qui non parliamo di raffreddore ma di malattie molto piu' serie , sono contenta di questo decreto

    RispondiElimina
  9. Thanks for sharing, nice post! Post really provice useful information!

    Sản phẩm may dua vong là quà tặng tuyệt vời giúp bé yêu ngủ ngon giấc, là phương pháp ru con thời hiện đại của các ông bố bà mẹ bận rộn. Hệ thống website máy đưa võng TS của An Thái Sơn gồm: Mayduavong.me, Mayduavong.mobi, Mayduavong.wsMayduavong.in giúp bé ngủ ngon.

    RispondiElimina

Posta un commento

Lasciate un commento: Grazie :-)!!!

Post popolari in questo blog

Cover personalizzata per smartphone

La moda e le tendenze  ci hanno reso più attenti non solo per quanto riguarda l'abbigliamento ed il design, ma anche per tutta una serie di prodotti che un tempo non destavano molta attenzione. Sto parlando delle cover e delle custodie per tablet e smartphone prodotti tecnologici che appartengono alla nuova era del 2000. C'è chi si accontenta di cover e custodie tablet e laptop semplici e dozzinali e chi invece ama i prodotti più ricercati. Una cover personalizzata per smartphone avrà sicuramente un impatto più gradevole, potremo sentirla nostra ed anche farla diventare un bell'oggetto che  ci ricorda qualcosa, un 'icona della nostra vita se la personalizziamo con una foto ad esempio, di un viaggio, o in coppia con una persona per noi importante. 


Cover personalizzata per smartphone: tante idee  Se cercate un'idea d'autore e volete entrare in possesso di una cover personalizzata per il vostro smartphone potrete avvalervi di siti on line che offrono questo stup…

Divani letto con penisola: modelli, consigli e cenni storici

Il primo divano nella storia fu creato nel Paleolitico in seguito all'esigenza delle popolazioni di posare da qualche parte il loro pesante strumento di lavoro,  erano realizzati  in pietra. Solo più tardi si pensò di usare altri materiali, quali il legno e  il metallo, per rendere questo supporto più comodo e consono alla sua funzione. Entrato nella Storia, l'uomo iniziò a pensare che tanto lusso fosse destinato esclusivamente a una classe d'elite. I primi ad usufruire dei divani, furono i Faraoni dell'Antico Egitto e per un certo tempo,  il divano rimase una comodità riservata unicamente alla classe governante. Durante il Medioevo, gli Ottomani rivoluzionarono completamente il concetto di divano il quale divenne di uso comune, sia nelle classi  ricche che tra la popolazione benestante. Durante il governo di Luigi XV di Francia, i cittadini riuscirono finalmente ad ottenere il loro tanto agognato divano,  ma  solo  nel 1941  divenne di uso comune e destinato a tutti…

Salsa cubana e gestualità: come imparare a muoversi

I Balli caratteristici  del Caraibe sono numerosi, oltre alla ben nota salsa, derivante dal  Son, nelle sue varianti: Cubana, Portoricana, Losa Angles e New York Stile, troviamo la romantica Bachata e il Merengue di provenienza domenicana, inoltre vanno ricordati i  balli folcloristici provenienti da Cuba quali la Rumba e l'Afro. Il  più giovane e moderno dei balli che sta spopolando in Cuba è sicuramente il reggaeton, qualunque sia il genere danzario che decidiamo di ballare e interpretare è buona norma perfezionare il proprio stile grazie a dei corsi specifici di gestualità. Attualmente i corsi digestualità o portamentoesistono sia al femminile che al maschile, anche se, tendenzialmente sono in prevalenza corsi al femminile, mentre gli uomini di solito frequentano sporadici stage di gestualità. A mio avviso l'uomo ha maggior difficoltà, rispetto alla donna ad acquisire determinati movimenti corporei. Nei corsi di gestualità femminile di salsa cubana, si insegna l'uso del c…