Passa ai contenuti principali

Regole per un buon reportage: freelance, blogger, giornalisti

Saper scrivere non è solo una dote di natura, quell'estro particolare che rende speciale ogni scritto, si tratta anche di essere a conoscenza delle regole di base che fanno di uno scritto: gossip, politico, creativo, artistico o letterario in senso stretto un buon prodotto.
 Il blogging si sta diffondendo, questo blog ed altri di mia proprietà ne sono la testimonianza. Ma non basta scrivere, bisogna documentarsi e studiare e rispettare alcune regole di base che fanno di un blogger e di un reporter un bravo professionista.
Anche per quel che concerne il reportage ci sono delle regole che vanno rispettate. vediamo quali sono!





Tra le prime voci che troviamo spicca l'immediatezza del reporter e la tempestività, il saper fornire notizie e dati con celerità rispetto ad un dato evento. Poi troviamo anche  la necessità di attuare una valida copertura dell'evento e  ciò va fatto in tempo reale attraverso vari canali a mio avviso i più importanti sono:

  • Foto
  • video
  • cartelli 
  • informazioni di vario genere.
Un buon reporter dovrà riportare informazioni e notizie utilizzando però il suo punto di vista un modo personale di proporre la notizia. Questo significa che la notizia non dovrà essere sempre completa ne tantomeno oggettiva ma: funzionale! Ossia colpire il lettore od il canale utilizzato (TV, Radio etc.).

Quali sono gli strumenti di comunicazione utilizzati da un bravo reporter? 
Secondo me 3 in particolare:

In primo luogo le PAROLE, le FOTO, i VIDEO che andranno benissimo di tipo artigianale, quelli girati con tempestività.

Cosa dovrà fare un buon reporter per ottenere un servizio accattivante?

Mah, forse è intuibile?
Mettersi dalla parte del lettore, raccogliere più testimonianze possibili sia semplice ma anche credibili, girare il più possibile in modo da riuscire a verificare le notizie anche esponendosi. Il mestiere del reporter infatti non è tranquillo, c si espone a rischi e pericolo ci si cala nella realtà contingente talvolta anche "travestendosi".
Infine, per reperire le informazioni  necessarie a realizzare un buon servizio dovrà essere presente un ultimo elemento quello di saper lavorare in armonia con la propria redazione e procedere ad un'adeguata impaginazione (se notizia scritta) dell'evento in oggetto.
Anche se non si è dei reporter in senso stretto o si vuol essere dei bravi blogger,  può capitare di assumere questo ruolo sia da giornalisti che da freelance o blogger, in ogni caso le regole di base da rispettare sono le medesime, solo così si otterrà un servizio di qualità ed interesse pubblico:
mettersi sempre dalla parte del lettore è la regola numero 1: stupire, conquistare, creare interesse e curiosità!

Commenti

Post popolari in questo blog

Cover personalizzata per smartphone

La moda e le tendenze  ci hanno reso più attenti non solo per quanto riguarda l'abbigliamento ed il design, ma anche per tutta una serie di prodotti che un tempo non destavano molta attenzione. Sto parlando delle cover e delle custodie per tablet e smartphone prodotti tecnologici che appartengono alla nuova era del 2000. C'è chi si accontenta di cover e custodie tablet e laptop semplici e dozzinali e chi invece ama i prodotti più ricercati. Una cover personalizzata per smartphone avrà sicuramente un impatto più gradevole, potremo sentirla nostra ed anche farla diventare un bell'oggetto che  ci ricorda qualcosa, un 'icona della nostra vita se la personalizziamo con una foto ad esempio, di un viaggio, o in coppia con una persona per noi importante. 


Cover personalizzata per smartphone: tante idee  Se cercate un'idea d'autore e volete entrare in possesso di una cover personalizzata per il vostro smartphone potrete avvalervi di siti on line che offrono questo stup…

Divani letto con penisola: modelli, consigli e cenni storici

Il primo divano nella storia fu creato nel Paleolitico in seguito all'esigenza delle popolazioni di posare da qualche parte il loro pesante strumento di lavoro,  erano realizzati  in pietra. Solo più tardi si pensò di usare altri materiali, quali il legno e  il metallo, per rendere questo supporto più comodo e consono alla sua funzione. Entrato nella Storia, l'uomo iniziò a pensare che tanto lusso fosse destinato esclusivamente a una classe d'elite. I primi ad usufruire dei divani, furono i Faraoni dell'Antico Egitto e per un certo tempo,  il divano rimase una comodità riservata unicamente alla classe governante. Durante il Medioevo, gli Ottomani rivoluzionarono completamente il concetto di divano il quale divenne di uso comune, sia nelle classi  ricche che tra la popolazione benestante. Durante il governo di Luigi XV di Francia, i cittadini riuscirono finalmente ad ottenere il loro tanto agognato divano,  ma  solo  nel 1941  divenne di uso comune e destinato a tutti…

Salsa cubana e gestualità: come imparare a muoversi

I Balli caratteristici  del Caraibe sono numerosi, oltre alla ben nota salsa, derivante dal  Son, nelle sue varianti: Cubana, Portoricana, Losa Angles e New York Stile, troviamo la romantica Bachata e il Merengue di provenienza domenicana, inoltre vanno ricordati i  balli folcloristici provenienti da Cuba quali la Rumba e l'Afro. Il  più giovane e moderno dei balli che sta spopolando in Cuba è sicuramente il reggaeton, qualunque sia il genere danzario che decidiamo di ballare e interpretare è buona norma perfezionare il proprio stile grazie a dei corsi specifici di gestualità. Attualmente i corsi digestualità o portamentoesistono sia al femminile che al maschile, anche se, tendenzialmente sono in prevalenza corsi al femminile, mentre gli uomini di solito frequentano sporadici stage di gestualità. A mio avviso l'uomo ha maggior difficoltà, rispetto alla donna ad acquisire determinati movimenti corporei. Nei corsi di gestualità femminile di salsa cubana, si insegna l'uso del c…