Passa ai contenuti principali

Farina e alimentazione 5 notizie su come scegliere i prodotti giusti

Inizio con il dirti che oggi ho assistito in streaming ad una conferenza che ha riguardato la farina, i vari tipi di farina esistenti sul mercato, il suo utilizzo nell'alimentazione, l'importanza dello stesso ed infine il modo per combattere il terrorismo mediatico che ha inculcato nella testa di molte persone concezioni fase e tendenziose  attraverso un vizio cognitivo di base che riesce ad influenzare e condizionare concetti e scelte incluse quelle alimentari troppo spesso condizionate dalle mode e dalle tendenze del momento.
Le farine in realtà, siano esse integrali o non, costituiscono da millenni una fonte di sostentamento fondamentale e vengono utilizzate come ingrediente di base per la preparazione di pane, pasta e dolci.
Devo dire che di dubbi ne avevo molti ma che dopo aver assistito al convegno, molti di essi mi sono stati ampiamente chiariti.
Cosa ho scoperto? Tantissime informazioni utili di cui vi parlerò. Vediamo insieme le 5 notizie su come scegliere i prodotti giusti che per me sono emerse dalle informazioni che ho appreso strada facendo durante l'ascolto della conferenza. 








  1. Sono venuta a sapere grazie all'intervento mirato di Piretta che, contrariamente a ciò che ho sempre creduto, la farina integrale spesso non ci mette a disposizione tutti i nutrienti.
  1. Ciliegina sulla torta, le farine "raffinate", ossia la doppio 00 è molto più digeribile ed offre un buon apporto di energie facilmente utilizzabili, adatta quindi proprio a tutti, bambini, anziani adulti e sportivi.
  1. Ho scoperto che esistono moltissimi tipi di farine e di frumento e che ognuno possiede delle peculiarità nutrizionali specifiche, ragion per cui ne deduco che un giusto ed equilibrato utilizzo sia la cosa più ragionevole da fare per poter beneficiare di ogni prodotto.
  1. Ho scoperto che  la farina 00 è molto più ricca di amido e meno di proteine, elementi minerali e fibra, mentre invece le farine di grano tenero, contengono più proteine e meno amido, più adatte quindi ai diabetici e a chi vuol mantenere la linea.
  1. Infine, ho scoperto che per scegliere bene i propri prodotti alimentari bisogna istruirsi e non dar alito alle voci di corridoio che spesso impazzano nei media ed alimentano mode  e tendenze definite cool.






Infine voglio indicarvi un sito molto utile   infofarine.it .Vi consiglio di visionare il sito perché si tratta di uno strumento di informazione non indifferente realizzato da esperti del settore che grazie ai loro studi e alle loro esperienze vogliono fare informazione e chiarezza su un prodotto come la farina. Autorevoli gli interventi di tutti i presenti al convegno, tra essiricordo Gatteschi, Piretta, Vacondio, La food blogger Anna Maria Pellegrino che mi ha incantanto con i suoi concetti di base sul blogging e ancor di più del food blogging, ed infine, l'esperta di marketing e di storytelling, fondatrice di YBC Flavia Rubino che con idee innovative ha dato il via ad un blogging meritocratico in cui il blogger si racconta, narra le sue storie e le sue impressioni coinvolgendo direttamente il lettore...(in questo caso te), coinvolgendole. Non bastano quindi le 3 T "Territorio" "testimonianza" ed infine "tradizione", ma entra in gioco anche un filling mediatico in cui un dibattito tra colloquio e ascolto si anima di sensazioni e fiducia.

Non ti dico di credere ma ti dico di informarti in quanto l'alimentazione è un bene prezioso e va vissuto con coerenza senza lasciarsi influenzare da mode o voci di corridoio ma con consapevolezza. 



Commenti

  1. È un argomento che non avevo mai trattato mi hai fatto scoprire un sacco di cose che non sapevo, grazie

    RispondiElimina
  2. Beh per te che sei mamma è un argomnto di sicuro interesse ancor di più

    RispondiElimina

Posta un commento

Lasciate un commento: Grazie :-)!!!

Post popolari in questo blog

Cover personalizzata per smartphone

La moda e le tendenze  ci hanno reso più attenti non solo per quanto riguarda l'abbigliamento ed il design, ma anche per tutta una serie di prodotti che un tempo non destavano molta attenzione. Sto parlando delle cover e delle custodie per tablet e smartphone prodotti tecnologici che appartengono alla nuova era del 2000. C'è chi si accontenta di cover e custodie tablet e laptop semplici e dozzinali e chi invece ama i prodotti più ricercati. Una cover personalizzata per smartphone avrà sicuramente un impatto più gradevole, potremo sentirla nostra ed anche farla diventare un bell'oggetto che  ci ricorda qualcosa, un 'icona della nostra vita se la personalizziamo con una foto ad esempio, di un viaggio, o in coppia con una persona per noi importante. 


Cover personalizzata per smartphone: tante idee  Se cercate un'idea d'autore e volete entrare in possesso di una cover personalizzata per il vostro smartphone potrete avvalervi di siti on line che offrono questo stup…

Divani letto con penisola: modelli, consigli e cenni storici

Il primo divano nella storia fu creato nel Paleolitico in seguito all'esigenza delle popolazioni di posare da qualche parte il loro pesante strumento di lavoro,  erano realizzati  in pietra. Solo più tardi si pensò di usare altri materiali, quali il legno e  il metallo, per rendere questo supporto più comodo e consono alla sua funzione. Entrato nella Storia, l'uomo iniziò a pensare che tanto lusso fosse destinato esclusivamente a una classe d'elite. I primi ad usufruire dei divani, furono i Faraoni dell'Antico Egitto e per un certo tempo,  il divano rimase una comodità riservata unicamente alla classe governante. Durante il Medioevo, gli Ottomani rivoluzionarono completamente il concetto di divano il quale divenne di uso comune, sia nelle classi  ricche che tra la popolazione benestante. Durante il governo di Luigi XV di Francia, i cittadini riuscirono finalmente ad ottenere il loro tanto agognato divano,  ma  solo  nel 1941  divenne di uso comune e destinato a tutti…

Salsa cubana e gestualità: come imparare a muoversi

I Balli caratteristici  del Caraibe sono numerosi, oltre alla ben nota salsa, derivante dal  Son, nelle sue varianti: Cubana, Portoricana, Losa Angles e New York Stile, troviamo la romantica Bachata e il Merengue di provenienza domenicana, inoltre vanno ricordati i  balli folcloristici provenienti da Cuba quali la Rumba e l'Afro. Il  più giovane e moderno dei balli che sta spopolando in Cuba è sicuramente il reggaeton, qualunque sia il genere danzario che decidiamo di ballare e interpretare è buona norma perfezionare il proprio stile grazie a dei corsi specifici di gestualità. Attualmente i corsi digestualità o portamentoesistono sia al femminile che al maschile, anche se, tendenzialmente sono in prevalenza corsi al femminile, mentre gli uomini di solito frequentano sporadici stage di gestualità. A mio avviso l'uomo ha maggior difficoltà, rispetto alla donna ad acquisire determinati movimenti corporei. Nei corsi di gestualità femminile di salsa cubana, si insegna l'uso del c…